". Comunicati Gratis: Il libro di Marco Saverio Loperfido “Morte2 ovvero i migranti e la morte”

E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis

PiuFan E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis Comunicatistampa .Iscriviti subito è Gratis!
Si è verificato un errore nel gadget

Comunicati Gratis feed rss

giovedì 22 novembre 2012

Il libro di Marco Saverio Loperfido “Morte2 ovvero i migranti e la morte”



E’ uscito in ebook il libro di Marco Saverio Loperfido “Morte2 ovvero i migranti e la morte”, edito da Esserre Press. Un saggio frutto di studi e ricerche dettagliate dell’autore, che si è dedicato ad affrontare tematiche non facili sul mondo dei migranti.

“Migrante” e “Morte” sono due termini che identificano due realtà molto studiate e conosciute dall’analisi sociologica, filosofica ed antropologica, eppure per la relazione che intercorre tra di esse siamo di fronte ad un vero e proprio “rimosso”, ad un vuoto teorico e istituzionale. E’ urgente quindi porre attenzione alle dinamiche che scaturiscono dal loro intrecciarsi, ai nuovi sguardi di cui si arricchiscono i due termini se confrontati tra di loro. Ma l’urgenza ha anche un altro motivo d’essere, il più importante: se la morte, in tutta la pluralità delle forme che può assumere, per chiunque, è destabilizzante e apportatrice di sofferenza, per il migrante, lontano da casa e privo degli strumenti sociali che leniscono il dolore e che lo supporterebbero nell’instabilità, essa è un dolore “amplificato”, “maggiorato”, appunto una “Morte2”. Affrontare queste due tematiche nella loro interrelazione, come si fa in questo libro, è dunque una questione, prima ancora che teorica o istituzionale, prettamente “umana”.
Marco Saverio Loperfido, laureato in Filosofia presso l’Università La Sapienza e Dottore di Ricerca in Servizio Sociale presso l’Università Roma Tre, si occupa dei fenomeni migratori nella Tuscia Laziale, utilizzando l’approccio metodologico proprio della sociologia visuale, maturato anche grazie alle sue esperienze lavorative come documentarista.
È membro e partecipa alle attività del Laboratorio sul “Pluralismo Culturale (PLUC) ” dell’Università di Roma Tre, dove è cultore della materia presso la cattedra di Sociologia dei processi culturali. Coordina le attività culturali del Gruppo Archeologico Roccaltìa. Ha pubblicato articoli su riviste (Rassegna di Servizio Sociale), saggi in volumi (La docufiction ‘Italian Sud-Est’) ed è autore (con C.C. Canta e altri) di una monografia sociologica (Laicità in dialogo. I volti della laicità nell’Italia plurale).