". Comunicati Gratis: Sci a Torino: sport che non risente della crisi

E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis

PiuFan E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis Comunicatistampa .Iscriviti subito è Gratis!
Si è verificato un errore nel gadget

Comunicati Gratis feed rss

mercoledì 30 ottobre 2013

Sci a Torino: sport che non risente della crisi

All’ombra di questa crisi senza precedenti c’è una miniera bianca, lunga parecchie centinaia di chilometri, che, a dispetto della congiuntura negativa, produce lavoro e ricchezza, ma soprattutto testimonia l’esistenza di una certa propensione e tenuta dei consumi sul nostro territorio. La miniera in questione sono le piste da sci del Torinese, con le loro decine di migliaia di utenti e la benefica valanga economica che dà vigore a un cospicuo indotto. La Via Lattea  è il comprensorio sciistico delle Alpi Olimpiche vicino Torino che sembra non subire influenze negative dalla crisi.
A dispetto delle crisi economica generale, che ha naturalmente avuto importanti ricadute anche sul turismo invernale lo sci a Torino attraverso impianti adeguati sembra far fronte alla crisi con idee innovative che attraggono molte persone soprattutto dall’estero.  Qualche considerazione più dettagliata a testimoniare dell’attività sempre più capillare sulle montagne del comprensorio: circa 300 mila passaggi annui per impianto nella passata stagione; prezzi inferiori per gli utenti rispetto a quelli praticati dalle stazioni invernali di pari livello, sia in Italia che all’estero; realizzazione di nuove strutture per rendere ancora più ricettiva e ospitale la Via Lattea nel 2013-2014. L’anno scorso  le abbondanti nevicate hanno sicuramente aiutato.
 Tra l’altro è stata studiata una nuova strategia proprio per venire incontro alle nuove esigenze degli utenti, dettate proprio dalla crisi economica del Paese. Ha infatti assunto sempre maggiore importanza il turismo mordi e fuggi della singola giornata o al massimo dei due giorni consecutivi, che va dunque soddisfatto e tutelato. L’assunto di un tempo - aumentando i prezzi si aumentano anche i ricavi - non vale più, anzi, può diventare un boomerang. Per questo motivo, se è stato leggermente ritoccato il prezzo dello skipass giornaliero acquistato alle casse, sono rimaste immutate le tariffe per chi acquista via Internet (dove i prezzi sono ancora quelli della stagione 2008-2009).
E’ stato inoltre stipulata una convenzione con l’Autostrada A32 Torino-Bardonecchia, che permetterà ogni cinque percorrenze su quel tratto di averne una gratuita. Un’altra novità, ma sul piano più strettamente sportivo, è legata al ritorno di Sestriere nel circo bianco delle prove di Coppa del Mondo di sci a partite dalla stagione 2016-2017, quando sulle nevi del Colle si disputeranno uno slalom e un gigante femminili.