". Comunicati Gratis: Adozioni a distanza: come comportarsi

E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis

PiuFan E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis Comunicatistampa .Iscriviti subito è Gratis!
Si è verificato un errore nel gadget

Comunicati Gratis feed rss

martedì 26 novembre 2013

Adozioni a distanza: come comportarsi

Probabilmente hai già un’ idea generale di come funziona l'adozione a distanza: tu fai delle donazioni prefissate e periodiche e queste sono utilizzate per aiutare un bambino o una comunità in difficoltà. Il concetto generale è esatto, ma vediamo di spiegare un po’ meglio il relativo procedimento.
L’adozione a distanza è spesso considerato come un aiuto verso bambini lontani, ma è anche un modo per migliorare la società in cui vivono. Crescendo con tutte le cure necessarie e una buona istruzione, i bambini dei paesi poveri possono diventare adulti in grado di migliorare la loro comunità, rimanendo a contatto con la cultura di origine. Se il concetto che sta alla base di “adozione a distanza” e “sostegno a distanza” rimane lo stesso, la differenza dei diversi tipi di adozione a distanza è negli aiuti concreti attivati dalle varie associazioni.
Alcune tipologie di sostegno a distanza sono:
Il sostegno di un bambino (esempio: accoglienza completa del bimbo nelle strutture dell’associazione)
Il sostegno di una famiglia intera (esempio: fornitura di cibo e vestiti per tutta la famiglia)
Il sostegno di una comunità più o meno estesa (esempio: pagamento delle rette scolastiche e gestione della scuola di una città)
Come capire il tipo di “adozione a distanza” offerto dalle diverse associazioni?
Nella maggior parte dei casi, puoi decidere il paese (o il continente) in cui vuoi adottare a distanza, a seconda delle emergenze attuali o di tue preferenze. A questo punto puoi verificare nella lista delle associazioni onlus italiane, quale offre il tipo di adozione a distanza che vuoi sostenere.
Quando hai fatto la tua scelta, dovrai probabilmente compilare un modulo per mandare la tua richiesta di adozione a distanza alla associazione scelta, e poi aspettare la loro risposta, con tutti i documenti relativi al sostegno a distanza.
Le donazioni
Il costo dell’adozione a distanza può variare da associazione ad associazione, ma solitamente puoi decidere con quale frequenza fare i versamenti (mensile, semestrale, annuale, ecc.). Molte persone preferiscono fare donazioni annuali, per non rischiare di dimenticare l’impegno, mentre altre preferiscono donare ogni mese, per suddividere la spesa nel tempo.
Le tue donazioni vengono raccolte dall’associazione con cui hai attivato la tua adozione a distanza, per poi essere trasferite ai propri destinatari. Questo procedimento serve ad avere una migliore gestione e controllo delle donazioni al fine di garantire la destinazione dei fondi anche in Paesi dove i sistemi bancari e postali non sono sempre affidabili.
Come essere sicuri che le tue donazioni arrivino veramente al bambino che hai adottato a distanza?
In molti casi è possibile andare a trovare di persona il bambino (magari durante una tua vacanza), in modo da toccare con mano il risultato del tuo aiuto. Se non ti è possibile viaggiare, puoi fare affidamento sulle lettere inviate e ricevute, che hanno in genere informazioni riguardo il piccolo e le attività svolte.
L’associazione con cui hai attivato il sostegno, nella maggior parte dei casi, ti fornirà degli aggiornamenti sull’adozione a distanza  con cui seguire lo sviluppo e i miglioramenti del bambino o del progetto nel tempo. Leggi gli altri consigli su come verificare una adozione a distanza sicura ed evitare le truffe.
Ricorda che l’adozione a distanza non ha alcun vincolo giuridico e ti sarà possibile sospendere la tua adozione in ogni momento, con l’unica attenzione di avvisare in tempo l’associazione, per fare in modo che possano trovare un altro sostenitore per quel bambino o per quel progetto. Se hai altre domande o curiosità sull’adozione a distanza, puoi ricevere maggiori informazioni!