". Comunicati Gratis: Hell Boys 2016, il calendario di nudo maschile con ginnasti, danzatori del Cirque du Soleil, calciatori, go-go boys (…)

E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis

PiuFan E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis Comunicatistampa .Iscriviti subito è Gratis!
Si è verificato un errore nel gadget

Comunicati Gratis feed rss

giovedì 24 settembre 2015

Hell Boys 2016, il calendario di nudo maschile con ginnasti, danzatori del Cirque du Soleil, calciatori, go-go boys (…)

 
Hell Boys 2016, il calendario di nudo maschile con ginnasti, danzatori del Cirque du Soleil, calciatori, go-go boys (…)
 
Arrivano le prime piogge, cambia la temperatura, arriva l'autunno… e ritorna il progetto Hell Boys Official Calendar che accompagnerà principalmente il gentil sesso per tutto il 2016. Le immagini del calendario verranno rese pubbliche nei prossimi giorni, mentre sono già disponibili alcune foto di backstage (qui: http://bit.ly/1MrmNMQ - le foto sono di Cristian Miozzari per tilllate.world). Ancora una volta il nudo maschile di classe, mai volgare, mai troppo spinto, entrerà nelle case italiane per segnare il tempo e strappare magari un sorriso. E' la terza fatica di Enrico Santamaria di Cool-Made, deus ex machina del progetto. Per questa edizione dell'almanacco, Santamaria ha voluto in copertina un testimonial trasversale come Leonardo Tumiotto, ex nuotatore di grande livello (due volte campione italiano assoluto nei 200 e 400 misti), personaggio tv (finalista dell'Isola dei Famosi) ed oggi acclamato dj dei club fashion italiani. Dietro l'obiettivo, un maestro come  Simone Monopoli, i cui scatti sono stati pubblicati da testate note in tutto il mondo come come GQ, Cosmopolitan, Elle Giappone, Harper's Bazaar, Arena Corea, Men's Health e Glamour.  
 
Ginnasti, danzatori del Cirque du Soleil, calciatori, go-go boys: chi sono gli Hell Boys 2016
I ragazzi ritratti nel calendario Hell Boys 2016 non sono solo modelli dal fisico statuario ma soprattutto persone impegnate nelle varie discipline dello spettacolo e dello sport. Sono questi i personaggi che Enrico Santamaria sceglie per i suoi spettacoli che prendono vita sui più importanti palchi della nightlife italiana e non solo. Tra gli altri, sono infatti protagonisti degli scatti, Franco M. il pole dancer ed esperto di aeroyoga (nuova disciplina artistica già conosciuta in USA, ndr); Marco F., ex atleta di ginnastica artistica;  Alessandro M., animatore di villaggi turistici; Jack M., vincitore del titolo di Mr Strip Italia 2014; Danilo D. modello ed attuale Mister Slide 2015; Daniele S. danzatore ed acrobata già parte del famoso Cirque du Soleil; Giovanni T., Francesco D., ed Eddy C., calciatori  professionisti, affiancati dagli stripman e go-go boys Simons S.,  Giovanni A., Matteo M. (…). "L'almanacco Hell Boys 2016 si può appendere in casa senza problemi. Vuol esaltare il corpo maschile, la sua armonia e la sua semplicità,  scevro da orpelli ed oggetto di nudità integrali nella sua purezza. ", spiega Enrico Santamaria. "Gli uomini ritratti in questi scatti rappresentano la voglia di divertirsi in modo sano, per questo li abbiamo ritratti in una location elegante come un golf club e fortunatamente il Golf Club di Castell'Arquato (Pc) ha reso disponibili i suoi green". 
 
Le foto di backstage sono di Cristian Miozzari per tilllate.world
I video di backstage sono di Davide Merlo.
 
Crediti HELLBOYS 2016
photo SIMONE MONOPOLI
make up and hair stylist ARTHUR MALAY per Glam Art
special thanks Magdalena, Giulia, Andrea, Gena, Matte, Johannes
Media Partners: Slide Italia, Tilllate.World
Si ringrazia per la preziosa collaborazione Golf Club Castell'Arquato per l'ospitalità dello shooting,
 
Sito Ufficiale per la vendita on line: www.hellboys.it
 
Per informazioni e booking:
ENRICO SANTAMARIA 333.3700455 www.cool-made.com
 
Ufficio Stampa:
Lorenzo Tiezzi 333.3433962 – lt@lorenzotiezzi.it www.lorenzotiezzi.it
 
Simone Monopoli, il fotografo di Hell Boys 2016
Il fotografo selezionato per l'edizione 2016 di HELL BOYS nasce a Milano nel 1975, collabora con fotografi di fama internazionale e redattori delle migliori riviste di moda Europee. Lavora con fotografi come Txema Yeste, Pablo Arroyo, Andrew Soule, Pierpalo Ferrari, Giampaolo Barbieri ed altri; Collabora con Maurizio Cattelan, Sara Maino (Capo redattore moda Vogue Italia)  Sophia Neophitou (fashion editor di Ten magazine) ed altri. I suoi scatti sono stati pubblicati su GQ, Cosmopolitan, Elle Giappone, Harper's Bazaar, Arena Corea, Men's Health, Glamour, Italia, diversi web magazine. Per il calendario 2016, Simone ha come ormai consuetudine, immortalato i corpi dei modelli in bianco e nero utilizzando esclusivamente luce naturale, cercando di giocare molto con le loro personalità e con la voglia di vivere in modo da trasmettere la gioia e l'allegria che hanno caratterizzato i giorni di shooting. La location scelta è il Golf Club di Castell'Arquato (PC). Per la prima volta il mondo cosi rigido ed austero del green è stato "assalito" dal folto gruppo degli Hell Boys.
 
Leonardo Tumiotto, testimonial Hell Boys 2016
Leonardo Tumiotto nasce il 4 giugno 1983 nella cittadina veneta di San Donà di Piave. I genitori, oltre al gusto per le cose genuine, gli tramandano l'amore per la musica, tanto che all'età di 11 anni Leonardo entra a far parte di una banda orchestrale come tamburino. Subito si appassiona allo strumento e poco più tardi, guidato da un maestro dello stesso gruppo musicale, inizia lo studio della batteria e di altri strumenti a percussione. Intanto, però, dopo le prime vittorie nelle gare locali, il suo impegno nel nuoto aumenta progressivamente e la sua vita inizia ad essere divisa in ritmi serrati tra la scuola e gli allenamenti in piscina. Anni duri, di caparbietà e disciplina, ma non privi di eccellenti risultati: raggiunge infatti più volte la convocazione in Nazionale ed è due volte campione italiano assoluto nei 200 e 400 misti, specialità nelle quali si classifica nella top ten del ranking mondiale. Tuttavia, dopo aver mancato per un soffio la qualificazione alle Olimpiadi di Pechino 2008, Leonardo accusa il colpo e capisce che è il momento adatto per concludere la sua carriera agonistica. Da quel momento si dedica anima e corpo alla musica, una passione che non era mai annegata nelle onde delle competizioni sportive, ma che, al contrario, l'aveva sempre accompagnato come un'amica fedele offrendogli la carica vitale necessaria per vincere. Leonardo, come in tutte le cose, si mette d'impegno e in breve acquisisce un'ottima conoscenza tecnica del suo genere preferito: l'house music, di cui fin da ragazzo ha seguito gli sviluppi e le varie tendenze mondiali, prediligendo il sound d'oltreoceano e alcuni DJ di fama internazionale, come Erick Morillo, ma senza trascurare il panorama europeo, nel quale individua i parigini Daft Punk come riferimento di spunto creativo. Sì, perché ormai Leonardo si cimenta con successo alla consolle nel ruolo di DJ, attività che gradualmente lo assorbe e diviene il suo lavoro. Nel 2008 viene chiamato a partecipare, grazie ai suoi importanti risultati sportivi, alla sesta edizione del reality show L'isola dei Famosi e per due mesi vive come un naufrago in una baia dell'arcipelago Cayo Cochinos, in Honduras, si classifica quarto e diviene un personaggio popolare. Anche grazie a tale fama nazional-televisiva, ha modo quindi di dedicarsi con più grinta alla sua carriera di disc-jockey: è salito sulla cresta dell'onda e vuole dimostrare a tutti di saperci fare. Inizia a suonare nei locali più esclusivi della movida milanese (come ad esempio Shocking, Hollywood, Old Fashion, Just Cavalli, Circle, Eleven, The Club) e in molte altre rinomate discoteche d'Italia come per esempio il Pineta di Milano Marittima, riscuotendo ovunque notevoli successi. La sua capacità di coinvolgere grandi masse di persone nei ritmi più originali e di tendenza dell'house music più ricercata stupisce gli stessi gestori dei locali, che si accorgono di quanta preparazione tecnica e artistica ci sia in quello che inizialmente credevano essere soprattutto un richiamo di mondanità: la prima volta lo scritturano perché è famoso, la seconda perché è bravo. Ora Leonardo e' un DJ professionista che suona costantemente nei locali cult della scena italiana, come ad esempio lo Shocking di Milano, uno dei locali più rappresentativi dell'house music milanese e non. E ultimamente ha deciso di alzare l'asticella della sfida diventando lui stesso produttore di alcuni pezzi house che presenterà nella prossima stagione alla Winter Music Conference di Miami. Ha ideato inoltre una rubrica televisiva dedicata ai dj e ai locali house. E questo, dice, è solo l'inizio.


░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░
from ltc (lorenzo tiezzi comunicazione) +39 339 3433962 lt@lorenzotiezzi.it  photo hi res www.lorenzotiezzi.it - no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003). check our clubbing blog www.alladiscoteca.com
░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░