". Comunicati Gratis: Milano Fashion Week 2013: spazio ai giovani designer italiani

E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis

PiuFan E' nato il sito gemello di Comunicati Gratis Comunicatistampa .Iscriviti subito è Gratis!
Si è verificato un errore nel gadget

Comunicati Gratis feed rss

lunedì 9 settembre 2013

Milano Fashion Week 2013: spazio ai giovani designer italiani

Come ogni anno riparte a settembre  la Fashion Week a Milano. Infatti da mercoledì 18 settembre a lunedì 23 settembre, Milano sarà di nuovo sotto le luci dei riflettori della moda mondiale: il capoluogo meneghino ospiterà, infatti, la nuova edizione della Milano Fashion Week, una delle manifestazioni più prestigiose nel campo della moda al mondo.
Sarà l’occasione per individuare le nuove tendenze espresse dalle principali maison italiane e internazionali sul made in italy dell'abbigliamento donna. Per la settimana della moda la Camera Nazionale della moda italiana ha preparato un calendario fitto di appuntamenti per presentare le collezioni dei designer italiani. Le sfilate saranno alternate ad eventi connessi al sistema moda italiano.    
Settantacinque sfilate, di cui sette doppie, animeranno questi intensissimi giorni dedicati alle anticipazioni della primavera – estate 2014 che si preannunciano come sempre molto interessanti: tante le conferme e i giovani designer emergenti, come anche i brand internazionali che sfileranno per la prima volta a Milano.
Dal 18 al 23 Settembre accanto ai grandi nomi che hanno reso famoso il Made in Italy come Gucci, Prada, Roberto Cavalli, Dolce & Gabbana, Versace, Giorgio Armani, sfileranno anche le collezioni di giovani stilisti.
L’attenzione per la fashion week testimonia il grande successo della moda anche in termini di fatturato. Infatti  il settore della moda continua ad inanellare continui successi sui mercati internazionali, affermando la superiorità del marchio “Made in Italy” nell’ abbigliamento di lusso. Uno sguardo più attento mostra però una situazione più controversa: solo i grandi ridono, mentre sempre più piccole imprese chiudono a causa del collasso del mercato interno.

L’Italia vive la sua peggior crisi economica della storia recente, ma chi leggesse solo i bilanci dei marchi dell’alta moda rimarrebbe stupefatto per dati così convincenti e brillanti, da vero e proprio miracolo economico.